Lo dico sempre, la preparazione è essenziale per presentare bene. Capire il tuo obiettivo, il pubblico, la storia che vuoi raccontare e fare le prove sono le basi di ogni public speaking eccellente.

Ci sono tuttavia delle occasioni in cui non puoi avere un’idea chiara e precisa del pubblico e soprattutto di dove sia rispetto all’argomento che tratterai. I questi casi devi prepararti ancora meglio per poter essere flessibile durante il tuo speech. Ci sono alcuni trucchi che puoi usare che ti permettono di capire a che punto sia l’audience e come adattare il tuo speech alle conoscenze di chi ti ascolta.

1. Fai 3 domande dirette

Le domande sono uno strumento importante durate il public speaking, ma attenzione, le domande aperte non funzionano quasi mai. Prova invece a porre 3 domande rispetto al tema che stai per trattare:
1. Quanti di voi sono esperti per alzata di mano?
2. Quanti ne sanno qualcosa?
3. Quanti sono digiuni dell’argomento?
Molto probabilmente ci saranno persone che non sanno nulla o poco dell’argomento. L’alzata di mano ti permette in pochi secondi di capire il grado di conoscenza del pubblico. Se la maggior parte ne sa poco o nulla, l’alzata di mano ti da il pretesto per fare un breve (ho detto breve) riassunto sull’argomento per portare tutti allo stesso livello e permettere di capire il tuo speech in modo più profondo. 

2. Usa un tool di sondaggio in temporale reale

Una variante più tecnologica del primo trucco è di usare degli strumenti di sondaggio in real time come sli.do, pooleverywhere o directpool. I partecipanti fanno login sulla pagina dell’evento dal proprio cellulare, PC o tablet. Una volta connessi possono far domande o rispondere a sondaggi. Le risposte vengono poi proiettate dal presentatore. Il risultato è il medesimo del primo trucco, ma l’anonimato dello schermo garantisce risposte più sincere. Inoltre, la novità dello strumento (in Italia) aiuta a coinvolgere il pubblico e a mantenerne l’attenzione.

3. Usa un questionario prima dell’evento

Alcuni giorni prima dell’evento puoi inviare ai partecipanti un questionario oppure puoi chiederedi farlo a chi organizza l’evento. Il questionario deve essere breve (massimo 5 domande) e facile da compilare. Usa dei tool online come Surveymonkey o google moduli in modo da rendere il questionario compilabile ovunque (PC, tablet, cellulare). Questo trucco è molto utile per capire il pubblico, ma ha un problema, se il pubblico è molto numeroso, analizzare le risposte richiede tempo e pazienza.

4. Chiacchiera prima di parlare in pubblico

Arriva al luogo dello speech con largo anticipo. Non appena arrivano i partecipanti raggiungibili e scambia alcune parole con loro. Chiedi che cosa gli interessa e che cosa vorrebbero portarsi a casa dallo speech. Chiedi loro quanto conoscono l’argomento e dopo aver parlato con 7/8 persone pensa a come riparare il tuo intervento rispetto alle conoscenze del pubblico.

Questi sono 4 trucchi che ti possono aiutare a capire meglio il pubblico, ma ricorda che funzionano solo dopo che ti sei preparato bene perché per essere efficaci hanno bisogno di flessibilità da parte dello speaker ed essa arriva solo quando si padroneggia molto bene il proprio argomento e la propria presentazione.